#Attività

Scegliere il fasciatoio per il neonato: tipologie a confronto

#Attività
Scegliere il fasciatoio per il neonato: tipologie a confronto
fasciatoio
Ne esistono tantissimi modelli e non è sempre facile capire qual è la tipologia che fa maggiormente al caso nostro. Ecco, quindi, un vademecum utile alla scelta del fasciatoio per il bebè.

Quando è in arrivo un bebè è bene dotarsi degli oggetti e prodotti utili alla sua cura, così da avere tutto il necessario a portata di mano una volta tornati dall'ospedale. Il fasciatoio, in questo senso, è un accessorio fondamentale. Ma come scegliere il migliore e qual è il modello più adatto alle nostre esigenze?

Le tipologie di fasciatoio presenti sul mercato

Il commercio ne esistono tantissimi modelli con grandezze e caratteristiche diverse. Non è quindi facile approcciare l'acquisto di un fasciatoio e in un primo momento sarà normale sentirsi disorientati di fronte a così tanta scelta. Ecco perché in questo articolo andremo ad analizzare le diverse tipologie, descrivendone le caratteristiche e mettendole a confronto. Ci auguriamo che possa essere una guida utile a tutte le mamme e a tutti i papà alle prese con il corredino per il neonato.


Fasciatoio con mobile cassettiera

Si tratta senza dubbio del fasciatoio più tradizionale che ci sia. E’ un vero e proprio complemento d'arredo e, alla vista, appare come una cassettiera sormontata da un materassino morbido su cui adagiare il bebè. E' senza dubbio un oggetto comodo, perché i numerosi cassetti integrati consentiranno a mamma e papà di avere a portata di mano tutto ciò che serve per la toeletta del neonato. Non solo cambio del pannolino, insomma: perché i cassetti potranno essere utili per riporre vestitini e body, così come creme e salviette per l'igiene quotidiana del piccolo.

I modelli più accessoriati, inoltre, sono dotati anche di una comoda vaschetta per il bagnetto, "nascosta" in un'anta a scomparsa. Si tratta di un accessorio utilissimo, soprattutto durante i primi mesi di vita del bambino. Il fasciatoio con cassettiera, tuttavia, necessita di spazio: non è quindi la scelta più oculata qualora si abbia una stanza dalla metratura ridotta.

Fasciatoio da parete

Si tratta della scelta più indicata per chi ha poco spazio a disposizione e non può quindi permettersi di acquistare un mobiletto fasciatoio con cassettiera integrata. Il fasciatoio da parete, detto anche "a muro", si attacca letteralmente alla parete tramite gli accessori contenuti nella confezione e può essere aperto e chiuso all'occorrenza.

Lo spazio occupato da questo oggetto sarà quindi limitato ed è una scelta perfetta per le stanze di piccola metratura. Una volta chiuso, apparirà come un semplice mobiletto: e infatti sulla parte verticale adiacente alla parete, il fasciatoio è solitamente dotato di piccoli ripiani che accoglieranno tutto il necessarie per il cambio del pannolino. Comodo, vero?


Fasciatoio stand-up e/o pieghevole

E’ un modello a metà tra il fasciatoio tradizionale con cassettiera e il modello a parete. Il fasciatoio stand up si presenta infatti come un tavolo su cui è appoggiato un materassino morbido su cui adagiare il bebè. Ha una struttura più lineare e meno impattante del fasciatoio con cassetti ma è ugualmente funzionale. Perché se alcuni modelli sono dotati di tasche laterali, altri hanno un comodo ripiano su cui tenere i prodotti utili durante il cambio del pannolino. Anche questo modello può essere accessoriato con la vaschetta per il bagnetto.

Di questa categoria fanno parte anche i fasciatoi pieghevoli, che possono essere riposti (magari dietro una porta) dopo l'uso. Solitamente la sua struttura ricorda quella di uno stendino orizzontale ed è quindi molto snella e lineare. Anche questi modelli sono accessoriati con tasche portaoggetti e/o vaschetta.

Fasciatoio portatile e/o da viaggio

Diventare genitori significa imparare che un bambino può avere l'esigenza di essere cambiato anche nel bel mezzo di un matrimonio. Ma come fare in queste occasioni? Un fasciatoio portatile risolverà ogni problema. Ma attenzione, perché anche in questo caso bisogna fare una distinzione: tra i fasciatoi portatili figurano anche i materassini rigidi da casa, che possono essere appoggiati sul letto per il cambio del bambino.

Per il cambio del pannolino fuori casa sarebbe bene dotarsi di un materassino da viaggio o una borsa fasciatoio, che può essere agilmente portata con sé durante gli spostamenti.

Come scegliere il fasciatoio

Questa panoramica sui fasciatoi presenti sul mercato ci dà indicazioni molto utili su come scegliere l'accessorio più indicato alla nostre esigenze. E' infatti fondamentale tener conto dello spazio a disposizione. Se la cameretta del bimbo è spaziosa, si può benissimo optare per un fasciatoio tradizionale con cassettiera, ma se i metri a disposizione sono pochi sarebbe bene evitare di acquistare questo mobiletto così da optare per modelli più snelli.

Quando si acquista il fasciatoio, poi, attenzione anche a dove lo posizionate: è opportuno tenerlo al riparo dalle correnti fredde e dotarsi di un coprifasciatoio, cosicché la superficie su cui appoggerete il bebè sia sempre pulita e confortevole al tatto.