Allattamento al seno vs biberon: guida a una scelta serena

  Allattamento al seno vs biberon: guida a una scelta serena
advice allaiter slider
Sempre più spesso si sente parlare di quelli che sono i benefici e i vantaggi dell’allattamento al seno: tuttavia alcune neo-mamme, per motivazioni personali o per necessità, finiscono per scegliere il latte artificiale.

Se stai per diventare mamma allora potrà esserti utile tenere a mente alcune semplici indicazioni di base per non farti condizionare da pregiudizi e luoghi comuni ma anche per non lasciarti scoraggiare dalle prime, inevitabili difficoltà.

 

Si tende spesso a ignorarlo ma l’allattamento, sia al seno che artificiale, rappresenta per le neo-mamme e per i loro cuccioli un momento delicato e intimo che getta le basi di un legame speciale e che va per questo vissuto con la massima serenità. 

 

Come fare? Ecco qualche semplice dritta per un allattamento felice.

 

  • Cerca informazioni. La cosa migliore che puoi fare, prima di partorire, è cercare di informarti al meglio sia sull’allattamento materno che su quello artificiale. Se hai frequentato un corso pre-parto avrai avuto modo probabilmente di approfondire l’argomento ma se qualcosa non ti è chiaro o hai ancora dei dubbi su quello che vuoi fare, non demordere: informati,  magari anche chiedendo un parere a chi c’è già passata.
  • Non crearti troppe aspettative. Se è vero che informarti prima del parto ti sarà sicuramente utile per non trovarti impreparata sull’argomento, cerca anche di non crearti aspettative troppo rigide. Può capitare infatti che una neo-mamma, prima della nascita del piccolo, si senta assolutamente motivata ad allattare al seno e nel post-parto si renda invece conto di non farcela. O viceversa. Per non rischiare di andare in crisi, allora, è sempre meglio concedersi il beneficio del dubbio: se dovessi cambiare idea non sentirti in colpa e affronta le tue scelte con elasticità.
  • Chiedi aiuto. L’allattamento al seno, pur essendo un istinto assolutamente naturale, può richiedere un’iniziale fase di assestamento. Non scoraggiarti quindi se non sarà subito come te lo aspettavi ma soprattutto non vergognarti di chiedere aiuto. Sono molti infatti i centri che offrono l’assistenza di ostetriche e puericultrici in grado di supportarti durante il primo periodo di allattamento.
  • Non sentirti in colpa. Se per tua scelta personale o per una necessità concreta, hai optato per l’allattamento artificiale, attenzione a non cadere nella trappola dei sensi di colpa, come se stessi togliendo qualcosa di prezioso al tuo bambino. Anche attraverso il biberon potrai costruire con lui un legame speciale fatto di coccole e carezze: non sentirti mai una mamma di serie B e allenati a rimanere impermeabile ai commenti fuori luogo che potrai sentirti rivolgere. La mamma sei tu e solo tu puoi sapere ciò che è meglio per te e per il tuo piccolo