#Novità

Obiettivo di carbon neutrality entro il 2030

#Novità
Obiettivo di carbon neutrality entro il 2030
carbon neutrality
Andare più veloci nella lotta al cambiamento climatico: è con questo obiettivo che Mustela e altre 500 aziende certificate B Corp hanno intrapreso un'audace mobilitazione. Alla COP 25, questo gruppo si è impegnato a raggiungere la neutralità del carbonio, nota anche come net zero carbon, entro il 2030. Scopri le forze trainanti dietro questa azione senza precedenti.

Un forte impegno per accelerare la transizione ecologica

Dal 2 al 13 dicembre 2019, Madrid ha ospitato la 25a conferenza delle Nazioni Unite sul clima, nota anche come COP 25. Questo evento di punta, che ha lo slogan "Time for action", mirava a mantenere il riscaldamento globale sotto i 2 gradi. Un tale impegno implica una drastica riduzione dei gas serra.

In occasione di questa COP 25, Mustela e più di 500 aziende e marchi certificati B Corp, si sono impegnati ambiziosamente per accelerare la transizione ecologica: raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2030. 

Carbon neutrality: come funziona?

La neutralità del carbonio è anche chiamata net zero carbon. Ciò significa non emettere più gas serra di quelli che la terra può assorbire.

In concreto, questo significa:

Ridurre significativamente le proprie emissioni di CO2;

Compensare gli scarichi residui partecipando attivamente alla conservazione e allo sviluppo di "pozzi di carbonio" naturali, serbatoi che assorbono CO2, come foreste o prati, attraverso il ripristino dell'ecosistema, l'agricoltura biologica e rigenerativo, preservando la biodiversità;

Incoraggiare quante più aziende possibile ad adottare lo stesso approccio.

E si tratta di misurare queste azioni: ogni anno Mustela e gli altri firmatari devono riferire sulla valutazione delle proprie emissioni e sui mezzi utilizzati per compensare le proprie emissioni di CO2. 

Mustela, un marchio impegnato

Un approccio di responsabilità sociale d'impresa avviato da 16 anni.

Questo impegno per raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2030 è un ulteriore passo nel nostro approccio attivista di lunga data, per ridurre al minimo l'impatto dei nostri prodotti sulle persone e sull'ambiente. Da 16 anni implementiamo un approccio di Responsabilità Sociale d’Impresa con risultati concreti.

Ad esempio?

Il nostro approccio all'eco-design, implementato nel 2010, ci ha permesso di:

Di risparmiare 129 tonnellate di plastica,

Di risparmiare 78 tonnellate di cartone,

Di produrre il 100% dei nostri flaconi in materiale riciclabile.

Il nostro approccio alla progettazione ecocompatibile, implementato nel 2010, ci ha permesso di ridurre il nostro consumo di energia nel nostro unico sito di produzione in Francia a Epernon (Eure-et-Loir):

- 13,4% di elettricità,

- 25% di gas,

- 20% d’acqua.

(Risultati registrati tra il 2010 e il 2018, nel sito di Epernon, per 100 unità prodotte, per tutte le attività dei Laboratoires Expanscience)

Inoltre, per questo sito, acquistiamo elettricità rinnovabile al 100%, (il che significa che per il 100% dell'elettricità consumata in loco, il 100% di elettricità green di origine francese è immessa sulla rete).

L'etichetta B Corp

Dal 2018 siamo orgogliosi di essere certificati B Corp. Creato da una ONG, questo marchio internazionale, pionieristico ed esigente viene concesso alle aziende che cercano un triplice impatto sociale, ambientale ed economico positivo. Siamo il primo marchio cosmetico francese ad aver ottenuto questo riconoscimento.

Verso l’obiettivo “zero rifiuti”

In un processo di miglioramento continuo, cerchiamo di andare oltre nell'eco-design dei nostri prodotti e più in particolare nella riduzione degli imballaggi. Per questo, molti dei nostri prodotti non sono provvisti di un astuccio in cartone e tutte le informazioni di utilizzo sono riportate direttamente sul prodotto.