#Crescita e sviluppo

Lagom, la filosofia della felicità da insegnare anche ai bambini

#Crescita e sviluppo
Lagom, la filosofia della felicità da insegnare anche ai bambini
lagom
Arriva dalla Svezia e promette felicità e armonia nella vita quotidiana. Stiamo parlando della filosofia Lagom, i cui concetti base possono essere insegnati anche ai nostri bambini. Scopriamo di che si tratta.

Si può insegnare la felicità ai bambini? O meglio, esiste un modo per fare in modo che i nostri figli siano felici? Un aiuto arriva dai paesi del nord Europa, notoriamente in cima alla lista degli Stati "più felici" del mondo. Il merito è senza dubbio del loro approccio alla vita e del loro amore per ciò che è semplice ed essenziale. E visto che abbiamo già parlato della filosofia hygge, non potevamo non dedicare un approfondimento al Lagom, lo stile di vita svedese che insegna a grandi e piccini l’arte della felicità.

Cos'è la filosofia Lagom?

Partiamo dall'etimologia del termine: Lagom deriva dal proverbio svedese "Lagom är bäst" che letteralmente significa "fare con moderazione". Ed è proprio la morigeratezza, infatti, il concetto alla base della filosofia Lagom, che punta a una vita senza particolari eccessi. Un'esistenza in cui non c’è né troppo né troppo poco sarà infatti una vita felice.

E in una società come la nostra, votata troppo spesso al consumismo più sfrenato, si tratta quasi di un’idea rivoluzionaria. Lagom significa riappropriarsi delle giuste quantità, di uno stile di vita sostenibile e in armonia con l'ambiente e le risorse del pianeta. Questa filosofia, in fondo, punta all’equilibrio dell'essere e e dell'avere ed è un concetto che può trovare facile applicazione anche nella nostra vita, soprattutto se abbiamo dei bambini.

Si può insegnare la filosofia Lagom ai bambini?

Evitare gli eccessi, ricercare la moderazione e dedicare il giusto tempo ad ogni cosa sono concetti che ogni bambino può far propri, a patto che anche i genitori diano il buon esempio. Non è mai troppo tardi per cambiare le proprie abitudini e abbracciare stili di vita che tendono alla felicità, non trovate? Qui di seguito trovate qualche consiglio pratico per applicare la filosofia Lagom alla vita quotidiana dei vostri piccoli.

1. Il giusto tempo per ogni cosa

Equilibrio e armonia sono concetti che trovano concreta applicazione nella vita quotidiana. Facciamo un piccolo esercizio mentale: col tempo abbiamo imparato sulla nostra pelle che ci si sente stressati quando si lavora o si studia troppo, ma allo stesso tempo ci si può sentire insoddisfatti quando si passa troppo tempo con le mani in mano. Insegnare ai bambini a dedicare il giusto tempo ad ogni attività li renderà più tranquilli e rilassati.

In una vita Lagom c'è il tempo per i compiti e il tempo da dedicare al gioco, c'è il tempo da passare con mamma e papà e il tempo da dedicare ai propri amichetti. Un esempio pratico vi farà capire meglio il concetto: affollare le giornate dei vostri bambini con troppe attività (compiti, sport, ecc) potrà generare stress, perché i piccoli non avranno modo di dedicare tempo e se stessi in modo destrutturato. Insegnare ai bambini che non esistono solo doveri li farà diventare adulti più equilibrati e quindi felici.

2. Gli oggetti (e i giochi) non fanno la felicità

I bambini sono spesso circondati da centinaia di giochi, e basta una nuova pubblicità in TV per fargliene desiderare di nuovi. Affinché i piccoli imparino ad apprezzare ciò che hanno è necessario insegnar loro cos’è la moderazione: solo così riusciranno a a capire il valore di ciò che già possiedono senza desiderare continuamente altri giochi e oggetti.

E allora, di fronte a un nuovo desiderio, provate a chiedere ai vostri bimbi se ne hanno davvero bisogno. Accompagnateli nella loro cameretta affinché possano riscoprire giocattoli dimenticati con cui possono tornare a divertirsi: riciclo e riuso, in fondo sono concetti che si sposano benissimo con la filosofia Lagom.

E se non ne vogliono proprio sapere dei giochi più vecchi? Potrete metterli da parte, per poi regalarli a chi ne ha bisogno o donandoli in beneficienza ad associazioni o ludoteche. I bambini impareranno a fare una buona azione e ad allungare la vita dei loro giocattoli.

3. Essere grati di ciò che si ha

La felicità risiede soprattutto nelle piccole cose e insegnare ai piccoli ad apprezzare le gioie quotidiane li farà crescere in modo più equilibrato e armonico. Nella filosofia Lagom vivere (e apprezzare) il presente è un concetto fondamentale, perché permette di godere del “qui” e dell'”ora” senza proiettarsi inutilmente nel futuro, foriero di ansie e preoccupazioni.

Ma come insegnare un concetto così difficile ai bambini? Un ottimo esercizio è rappresentato dal barattolo della felicità che consente ai piccoli di conservare i momenti belli e i pensieri positivi della giornata appena trascorsa, per poi riscoprirli in un secondo momento.

Volete scoprire di più su questa filosofia nordica? Sul Lagom sono stati scritti molti libri. Vi consigliamo "Lagom, la ricetta svedese per vivere con meno ed essere felici" scritto da Lola Akinmade Akerstrom e pubblicato in Italia da Bur.