BLOG MUSTELA

Disturbi in gravidanza

Quali sono i disturbi più comuni? E quali i rimedi?

Ragazze, la gravidanza è davvero una grande avventura ma, dobbiamo ammetterlo, qualche fastidio è davvero noioso! Qualcuna di voi è stoica e sopporta tutto senza un lamento, qualcun’altra ammette un gran disagio… E allora vediamo quali possono essere i disturbi correlati alla gravidanza e quali i rimedi possibili.

15.05.15

Il Buon Contatto: il miglior “nutrimento” per il tuo bambino

Il contatto e la carezza sono bisogni primari dell'essere umano

Sabato 9 maggio, alla Maison Mustela (Corso Magenta 12, Milano), alcune fortunate mamme hanno partecipato a un seminario teorico-esperienziale di Buon Contatto per imparare l'arte dell'affettività e dell'autenticità del tocco. Hanno condotto l'incontro Sandra Salmaso e Sergio Signori, direttori della Scuola di educazione al contatto e massaggio biointegrante di Padova.

08.05.15

I primi giochi del tuo bambino

Divertiamoci insieme a lui

Secondo gli esperti il gioco è, insieme al principio di imitazione, lo strumento principale che aiuta i bambini tra 0 e 3 anni nello sviluppo cognitivo, motorio e relazionale. Una piccola mente apprende moltissimo mentre scopre il mondo attraverso il divertimento. Il principio funziona talmente bene che molte delle nuove teorie didattiche per le primarie sono strutturate sul gioco e sul ritmo. Qualunque filosofia della prima infanzia, montessoriana, doltiana o steineriana, evidenzia quanto giocare sia formativo.

Fecondazione assistita

Un'introduzione al campo della medicina prenatale

L’infertilità, intesa come incapacità a procreare, tappa fondamentale del ciclo vitale, può costituire un momento di crisi nel vissuto della coppia. Per molte coppie la capacità di concepire e diventare genitori rappresenta un qualcosa di profondamente radicato nella definizione di femminilità e mascolinità, nell’identificazione della propria identità. La nascita dei figli rappresenta spesso uno dei fondamenti attorno a cui la coppia crea la propria relazione. La crisi nasce nel momento in cui la capacità di generare un figlio viene meno, o si teme venga meno.

Organizzare il parto

I consigli primari per arrivare pronte in ospedale alla nascita di vostro figlio

La prima volta che ho partorito è stata un’emergenza, la mattina di Capodanno: quando si sono rotte le acque, ero alla 34esima settimana. Non avevo preparato nulla. Io e mio marito abbiamo messo in fretta e furia l’occorrente in valigia e ci siamo diretti alla clinica. Erano le 11, qualche controllo, un rapido monitoraggio e alle 17 i due gemellini erano nati e già in ambulanza per la Terapia Intensiva Neonatale. Mesi dopo ho realizzato che anche senza organizzazione mentale e pratica era andato tutto bene. Anzi, forse l’emergenza mi aveva aiutato a non farmi fare troppe domande, avevo dovuto agire subito, allattare misto perché erano piccoli, dormire poco per loro.

Pages