BLOG MUSTELA

17.05.18

Favole per la buonanotte: le più belle di oggi e di quando ero piccola io

C'è un rito che alla sera non faccio mai mancare ai miei piccoli (tranne quando si addormentano in macchina e ilMarito li trasborda direttamente nei letti): il racconto della buonanotte. 

L'articolo di Silvia di CoseDaMamme!

15.05.18

Come tagliare le unghie ai bambini piccoli?

Pur essendo più morbide e flessibili di quelle di un adulto, anche le unghie di un neonato richiedono di essere tagliate periodicamente, soprattutto considerando il fatto che, avendo uno scarso controllo sul movimento delle sue manine, c’è il rischio che il piccolo si graffi il volto o altre parti del corpo. 

Proprio come per gli adulti, anche le unghie dei neonati necessitano di essere tagliate periodicamente. Ecco come fare..

08.05.18

La naturalità secondo Mustela

Nel tentativo di essere trasparente con il pubblico, Laboratories Expanscience ha adottato un approccio volontario e trasparente nel definire la naturalezza nella sua applicazione agli ingredienti e ai prodotti cosmetici. 

Quando un prodotto può essere dichiarato "naturale"?

04.05.18

Bimbi al Pronto Soccorso: solo quando serve!!!

Il Pronto Soccorso pediatrico, servizio a disposizione 24 h su 24, è sicuramente la struttura di riferimento alla quale rivolgersi in situazioni di effettiva urgenza o emergenza. Troppo spesso, però, recarsi al Pronto Soccorso si associa al dover trascorrere interminabili ore di attesa in sala d’aspetto perché il bimbo venga visitato: è questo il frutto, sempre più frequentemente, di un cattivo uso del servizio di Pronto Soccorso pediatrico che porta tale struttura ad essere sempre più sovraccarica e quindi poco funzionale. 

Quando e come utilizzare servizio di Pronto Soccorso pediatrico correttamente?

02.05.18

Stitichezza nel neonato: cosa fare?

Poiché la frequenza dei movimenti intestinali di un bambino varia a seconda dell’età e dell’alimentazione, definire una regola generale sul numero di volte in cui un bambino dovrebbe evacuare non risulta corretto: per questo, prima di parlare di stitichezza, è necessario disegnare un “calendario delle abitudini” con cui il bambino fa la cacca, da tenere come riferimento per individuare eventuali variazioni nella frequenza delle evacuazioni. 

Come riconoscere la stitichezza nel neonato? E cosa fare in questi casi?

Pages