Massaggio neonatale Marzo 2019

L’attività più frequentata dai neogenitori nel dopo parto è il corso del massaggio neonatale.

 

Questo perché le mamme e i papà capiscono l’importanza del toccare il proprio figlio mentre viene lavato, cambiato, coccolato ed allattato. Ed è proprio così: il massaggio del bambino è un’esperienza unica, profonda ed intima che nutre e sostiene la relazione genitore-bambino, favorendo uno stato di benessere per entrambe, fin dai primi giorni di vita ed in ogni fase di crescita del piccolo.

 

È una conoscenza reciproca, un momento di coccola e di nutrimento affettivo, fondamentale quanto il nutrimento di latte: il bambino si sente accolto, amato, confinato nel mondo e ascoltato.

 

Il massaggio del bambino è una pratica antica nel mondo ed è un vero e proprio atto di cura. Massaggiare è facile, divertente ed appagante per tutti, anche per i fratelli e sorelle più grandi. Ogni genitore può imparare questa arte ed adattarla al proprio bambino in base ai suoi bisogni e gusti, rispettando le varie fasi di crescita.

 

Cosa viene massaggiato?

LA PELLE: l’organo più esteso che confina il corpo di ciascun individuo dal mondo esterno, la barriera fisica ed emotiva da cui si traggono tutte le informazioni necessarie per la sopravvivenza e che aiuta a formare il sistema nervoso centrale.

 

Come si massaggia?

PELLE PELLE: le mani nude della mamma e del papà sulla pelle nuda del bambino perché questo migliora il bonding, l’attaccamento ed il dialogo non verbale tra genitore e bambino, fornendo così calore e affetto, dopo aver chiesto permesso al bambino con un gesto rituale di saluto che ogni mamma e papà possono inventare.

 

Quali sono i benefici del massaggio?

FISICI, EMOTIVI E PSICOLOGICI:

Mentre un genitore massaggia il proprio bambino, lo sta conoscendo, lo sta controllando, gli sta insegnando la presenza delle sue parti corporee, gli allevia i fastidi fisiologici della sua età, gli sta trasmettendo amore. La conoscenza del corpo permette al bambino di utilizzare le sue parti corporee e di coordinare i movimenti. Il massaggio migliora la circolazione sanguigna, quindi la digestione e l’attività intestinale, produce endorfine (ormone del benessere) ed ossitocina (ormone dell’amore) riducendo così la produzione degli ormoni dello stress. Questo porta a sua volta ad acquisire il ritmo sonno- veglia, ridurre crisi di pianto e nervosismo del bambino. Migliora lo sviluppo del sistema immunitario, respiratorio e nervoso.

 

Quali sono gli effetti positivi del massaggio per i genitori?

Migliora la competenza genitoriale, la capacità di aiutare il proprio figlio e di conoscerlo profondamente, rafforzando il loro legame. Inoltre, aiuta a produrre gli ormoni materni a sostegno dell’allattamento materno, come l’ossitocina e la prolattina. Frequentare questi incontri in un gruppo offre la possibilità di conoscere altre persone, altri genitori con cui confrontarsi e sostenersi, oltre a personale qualificato che è a disposizione per aiutare al momento del bisogno.

 

Ricordatevi cari genitori, non smettete mai di massaggiare i vostri bambini!

 

 

Daniela Pergola 

Ostetrica libera professionista

 

Sito | Facebook

Vota l’articolo

Invia

LEGGI ANCHE: