Giochi da fare al mareLuglio 2019

Vi siete mai chiesti perché ai bambini piaccia così tanto il mare?

 

Io una risposta me la sono data e credo che si possa racchiudere nella parola: libertà.

 

In spiaggia sono liberi di correre, muoversi, saltare, giocare con l'acqua, gridare di felicità nel vento, sporcarsi e rotolarsi nella sabbia senza che nessuno li sgridi e girare semi nudi tutto il giorno. Insomma, un vero paradiso per un bambino!

 

Per evitare di passare la giornata a rincorrerli da una parte all'altra dello stabilimento sono tanti i giochi da fare, anche insieme, che nella vita di tutti i giorni non è poi così semplice replicare nell'ambiente domestico.

 

I giochi che fanno divertire di più i bambini sono sicuramente quelli che includono l'acqua. Giochi che durante l'anno disincentiviamo perché non è facile trovare le occasioni e l'ambiente adatto a farli bagnare (e a bagnare ciò che li circonda).

Perciò approfittiamo delle giornate al mare per farli esprimere ed esplorare senza limiti proponendo noi stessi delle attività alternative.

 

Sfruttiamo il bagnasciuga per poter correre al fresco con i piedi nell'acqua e fare quei giochi più caotici che necessitano di grandi spazi aperti per potersi divertire nel rispetto degli altri.

 

Ecco qualche idea di giochi da fare al mare per passare una giornata divertente, attiva e fuori dalla comune routine:

 

- battaglia con le pistole ad acqua: a voi la scelta se dividervi in squadre o adottare il principio "tutti contro tutti".

L'unica regola è che non ci sono regole e non c'è vincitore, solamente il gusto di rincorrersi per bagnare l'altro simulando una vera e propria sparatoria con delle "vite" illimitate.

 

- ruba bandiera: ci si divide in due squadre assegnando ad ogni squadra un numero. 

Ci si schiererà una squadra davanti all'altra e in un punto equamente distante da entrambe si posizionerà colui che, con in mano un fazzoletto/una maglietta/un pareo, richiamerà un numero. I componenti delle squadre che sono stati chiamati devono correre il più veloce possibile per afferrare per primi il fazzoletto e tornare al proprio posto. Vince chi ci riesce.

 

- pista per le biglie nella sabbia: un gioco tranquillo che i bambini amano perché hanno la possibilità di creare una pista nella sabbia completamente da zero potendo dar sfogo alla loro fantasia creando curve, gallerie, dossi e magari anche una ponte con l'acqua sotto.

Una volta terminata sarà divertente, un tiro alla volta, farci scivolare le biglie e vedere chi per prima arriva alla fine del percorso.

 

- castelli di sabbia: i castelli di sabbia sono adatti ai bambini di tutte le età ed anche agli adulti. Sarà bellissimo creare e disfare i castelli rendendoli unici dopo aver cercato insieme per la spiaggia le conchiglie con le quali decorarli.

Un gioco semplice che non passa mai di moda, che ci permette di apprezzare la bellezza di toccare materiali diversi ed esplorare le diverse consistenza tra sabbia asciutta e bagnata.

 

- gara di tuffi: in presenza di un adulto e quando il mare è calmo non c'è nulla di più divertente che salire sulle spalle di papà/zio/mamma per fare capriole in acqua e tuffi.

In questo modo ci si tiene in movimento, si migliora la capacità di nuotare e si evita di crescere con la paura dell'acqua.

 

- far volare gli aquiloni: il fascino dell’aquilone che vola alto nel cielo è un "wow" garantito che viene pronunciato dai più piccolini. Sfruttando la brezza del mare si possono far volare gli aquiloni seguendo la scia del vento.

 

- staffetta in acqua: ci si deve dividere in due squadre e posizionarsi su due punti paralleli ed equidistanti sul bagnasciuga mentre una persona per squadra si trova in linea d'aria di fronte ad esse ma all'interno dell'acqua con un "testimone" in mano.

Al via di un arbitro entrambe le squadre partono con il primo giocatore che correndo nell'acqua deve raggiungere e prendere il testimone dando il via a una vera e propria staffetta che si svolge metà in mare e metà sulla sabbia perciò...molto faticosa. Vince per prima la squadra che ha terminato i giri di staffetta con tutti i giocatori consegnando così per prima il testimone all'arbitro.

 

- racchettoni: un classico gioco anche questo per esercitare coordinazione, equilibrio e forza. Lo scopo del gioco è palleggiare la pallina da un giocatore all'altro senza farla mai cadere a terra e riuscendo a superare ogni volta il proprio record di palleggi massimi portati a termine.

 

- caccia al tesoro: per chi ha voglia di impegnarsi nell'organizzazione di una bella caccia al tesoro, la spiaggia è il posto perfetto.

Dovrete creare dei bigliettini dove scrivere gli indovinelli da decifrare per raccogliere tutti gli indizi e trovare il tesoro finale! Il premio per chi vince? Anche un bel gelato, che è sempre meglio mangiare tutti insieme.

 

- lancio del frisbee: un gioco che si può fare in acqua o sulla sabbia, al quale può partecipare anche l'amico a quattro zampe! il frisbee è un disco che si lancia seguendo il vento e che deve essere ripreso al volo correndogli appresso e facendo spesso grandi salti per arrivare a prenderlo.

 

Spero che queste idee vi piacciano e vi offrano l'occasione per divertirvi ancora di più al mare con i vostri bambini.

 

E voi? Quali giochi amate di più fare sulla spiaggia?

 

 

 

 

Silvia Lonardo

Ciao io son Silvia, ho due bimbi e lo ammetto, da sempre col gioco ci vado a braccetto
sarà che un bel po' son rimasta bambina, io non sogno le scarpe, ma la plastilina!
Quando son tra i bambini sto nel mio elemento, per trovarmeli intorno ci metto un momento
La voglia di fare a me proprio non manca, non riesco a fermarla neanche quando son stanca
Io prendo problemi, lune storte, bollette... e li trasformo in storie, disegni e vignette!"

www.cosedamamme.it

Vota l’articolo

Invia

LEGGI ANCHE: