Variare l'alimentazione del bambino

Variare l'alimentazione del bambino - Mustela

VARIARARE L'ALIMENTAZIONE DEL TUO BAMBINO

Intorno ai 6 mesi il tuo bambino intraprenderà i primi passi in un mondo nuovo: il mondo dei cibi solidi. Man ano che il tempo passa si divertirà a scoprire una nuova varietà di sapori. Scopri i nostri consigli su come offrire una speciale gastronomia al tuo piccolo!

L'età giusta

Per i primi 6 mesi di vita del tuo bambino il latte materno o il suo biberon sono adatti per rispondere a tutte le esigenze nutrizionali e lo proteggono al meglio da eventuali allergie alimentari. Dopo i 6 mesi il sistema digestivo del bambino sarà abbastanza maturò per affrontare un altro tipo di alimentazione. Il pediatra potrebbe anche consigliarti di iniziare a diversificare la dieta del tuo bambino anche un pochino prima, intorno ai 4 mesi, segui sempre i suoi consigli. In ogni caso il passaggio deve essere graduale, il latte rimane alla base della dieta del tuo bambino ancora per un bel po' di tempo.

Dove iniziare?

Da un po’ di mesi il tuo bambino ti guarda con curiosità mentre mangi, e con un po’ di gelosia. Il suo primo pasto solido è motivo di festeggiamenti per entrambi! Si sta aprendo un nuovo mondo sensoriale al tuo piccolo. Inizia da qualche cucchiaino di purè composto da una sola verdura (carote, fagiolini verdi, la parte bianca delle lenticchie cotte a vapore) per vedere come reagisce il bambino: se dovesse avere una reazione allergica o un problema digestivo almeno saprai di quale verdura si tratta! Dopo un paio di giorni puoi passare ad un'altra verdura e poi iniziare a fare un purè mischiandole dopo averle provate. Alterna composti fatti con frutta senza zucchero (mela, pera, pesca, banana) ed evita frutti esotici.                                     
Non preoccuparti se il tuo bambino sarà un pò costipato: il suo sistema digestivo dovrà abituarsi alla nuova dieta. Inizia ad introdurre questi alimenti extra durante il pranzo, prima dell'allattamento o del biberon. Poi puoi farglieli provare anche per merenda mantenendo il latte come pasto principale la mattina e la sera.

I passaggi successivi

Dopo qualche settimana potrai iniziare ad aggiungere un po’ di carne al purè: 10 g di manzo, vitello, prosciutto, agnello magro, tritati e amalgamati bene (non più di un cucchiaio). Se ci sono allergie in famiglia è una buona idea aspettare che il bambino abbia compiuto almeno un anno prima di fargli assaggiare uova e pesce.            

Sentiti libera di chiedere consiglio al tuo pediatra su come ampliare gradualmente la dieta del tuo bambino.

Pronti o fatti in casa?

Ovviamente non c'è nulla che assomigli al sapore di un purè fatto in casa con verdure fresche. Ma i cibi pronti che trovi nei negozi sono fatti con alimenti di alta qualità e offrono ai bambini una dieta bilanciata, sentiti libera di utilizzarli se non hai tempo di prepararli da sola. Congelare la verdura è un altro modo per farti risparmiare tempo: puoi preparare una grande quantità di purè e poi surgelarlo in piccoli contenitori, una soluzione pratica per i giorni in cui sei di fretta!

DÉCOUVREZ NOS PRODUITS

CONSIGLI

  • I primi sei mesi del tuo bambino

    È già passato mezzo anno da quando è nato il tuo bambino e in soli sei mesi da fragile neonato si è trasformato in un bambino curioso e rumoroso...

  • Stimolare la sua crescita

    A partire dalla nascita fino ai due anni di età, il tuo bambino crescerà a ritmo straordinario e ciascun progresso sarà per te una nuova fonte di meraviglia.