8 consigli per scegliere la tata

8 consigli per scegliere la tata - Mustela

Non sai come scegliere la giusta tata? Ecco 8 semplici consigli per la scelta della tata per il tuo bambino!

Un primo contatto per telefono

Per non perdere tempo fai una prima pre-selezione al telefono: in questo modo potrai iniziare ad eliminare per esempio quelle che abitano troppo lontano, che richiedono un compenso più alta del previsto, giorni liberi non adatti alle tue esigenze, o semplicemente che non ti danno una buona impressione. Riduci la tua lista ad almeno tre persone da incontrare così da poter fare dei paragoni.

Prepara il colloquio in anticipo

Segna una lista di domande prima di incontrare le tate che hai selezionato. Annota tutti i punti pratici più importanti (quante ore, date delle vacanze, stipendio...) ed eventuali questioni personali del bambino essenziali: come si comporta quando piange? Cosa fa se per esempio il bambino più grande fa i capricci o non vuole mangiare? Farà dormire il bambino ad un orario specifico o in base alle sue abitudini naturali?

Pensa anche a questioni che potrebbero causare problemi veri se non sono spiegate in anticipo, per esempio: la candidata fuma? Può portare il bambino in macchina? Può restare fino a tardi in caso di imprevisti? É in grado di preparare da mangiare al bambino o dovrai lasciargli dei pasti pronti? Prenditi il tempo di pensare a tutto ciò che può essere importante per te!

Chiedi le referenze

Non dovresti solo chiedere alle tue candidate delle loro esperienze professionali ma anche contatti e dettagli delle famiglie precedenti per cui hanno lavorato. Una breve telefonata sarà sufficiente per avere la loro opinione. 

Dialoga apertamente su ciò che la tata sa fare

Mentre il bambino è sveglio la tata sarà completamente occupata a curarlo. Ma mentre il bambino dorme, che potrebbe essere anche per molto tempo per quanto riguarda i neonati? Alcune tate sono d’accordo di occuparsi della casa: stirare, cucinare, lavare i piatti, sistemare... Altre invece optano per regolare lo stipendio calcolando le ore in cui il bambino dorme come ore di "presenza responsabile", cioè pagate 2/3 rispetto al compenso. Per evitare di essere insoddisfatta parla di questi aspetti prima che inizi il contratto! 

Spiega le abitudini quotidiane

Durante la settimana il tuo bambino trascorrerà più tempo da sveglio con la tata che con te. Quindi è fondamentale che la tata pensi alle ore in cui lui non dormirà. Chiedile come si immagina una giornata tipo con lui, quali attività può organizzare e dove e come lo porterà fuori, se lo porterà in posti dove può incontrare altri bambini, etc.

Incontra le candidate con il tuo bambino

La tata si rivolge direttamente al bambino o parla solo con te? Sembra essere a suo agio col bambino ed è dolce e affettuosa? Sembra che piaccia al tuo bambino o si rifiuta di avvicinarsi e giocare con lei? Ci sono degli indizi molto affidabili!

Documenti per favore!

Un dettaglio che però può essere cruciale se accadesse qualcosa: ricordati di chiedere alla futura tata la fotocopia dei documenti o il permesso di residenza se è straniera, e anche un certificato di assicurazione lavorativa. Se dai il permesso alla tata di portare in giro il bambino in macchina controlla che sia tutto in regola.

Condividere la tata

Nonostante i vantaggi e la praticità, una tata è comunque una delle scelte più costose per prendersi cura del bambino. Per diminuire le spese e anche per dare al tuo bambino l'opportunità di trascorrere tempo con i suoi coetanei, una soluzione ideale potrebbe essere la condivisione. Inoltre dopo i primi mesi il bambino potrebbe anche annoiarsi a stare sempre solo con la tata... Ci sono molti siti che mettono in contatto famiglie che cercano una tata, soprattutto nelle città e paesi più grandi, è un'opzione da considerare!

DÉCOUVREZ NOS PRODUITS

CONSIGLI

  • 6 consigli per un inserimento sereno all'asilo

    Sicuro e molto stimolante per i bambini, l'asilo è un luogo molto usufruito dai genitori. Ma non è sempre facile lasciare il proprio bambino …

  • 9 regole d'oro per scegliere la babysitter

    Quando la maternità giunge alla fine, molto genitori decidono di affidare il loro bambino ad una babysitter.