Domande Frequenti

Domande Frequenti - Mustela

FAQ

 

Scritto in collaborazione con gli esperti Mustela

L'allattamento al seno ha un effetto positivo sulla eczema atopico?

Le opinioni sono divise. Alcuni pensano che possa aiutare a proteggere da molte allergie ed infezioni, ed è vero. Altri sostengono che se il bambino ha già un'allergia, la madre dovrebbe togliere quell'alimento dalla sua dieta così da non trasmettere l'allergene al bambino. Non esiste comunque una prova ufficiale di questa precauzione. Il migliore approcio è di parlarne col tuo medico. La pelle a tendenza atopica raramente viene associata con allergie alimentari quindi no c'è ragione di non allattare il tuo bambino se questo è ciò che vuoi!

Quali prodotti specifici e trattamenti posso usare quotidianamente?

Usa prodotti emollienti tutti i giorni. La Formulazione arricchita con ingredienti speficici per bebè e bambini aiuta a ricostruire lo strato di olio della pelle del tuo bamino e a riparare e proteggere la barriera cutanea. È straordinario il fatto che questi prodotti possono anche ridurre il prurito del 95% con effetto immediato! è il caso dei prodotti Mustela come il Balsamo emolliente Stelatopia e la Crema emolliente Stelatopia. Puoi applicarli almeno due volte al giorno (vedi Consigli per l'applicazione), per esempio dopo la doccia e anche durante il bagnetto. In breve, questi prodotti sono essenziali per curare la pelle a tendenza atopica. Solo una precauzione: durante le fasi acute non applicare il prodotto emolliente sulle macchie aperte, ma chiedi al tuo medico di prescriverti un trattamento adatto (vedi Come trattare la pelle a tendenza atopica).

Posso vaccinare il mio bambino con la pelle a tendenza atopica?

Assolutamente si. Non solo i vaccini non peggiorano la pelle a tendenza atopica, anzi proteggono il tuo bambino contro malattie come la difterite, il tetano e la poliomenite. Anche se il tuo bambino ha poche probabilità di contrarre queste infezioni, è importante avere una vaccinazione. L'unico nostro consiglio è quello di posticipare la vaccinazione in caso l'appuntamento cada durante una fase acuta dell'eczema, al fine di non turbare ulteriormente il bambino.

Quando il mio bambino è più a rischio di manifestazione acuta?

È impossibile saperlo esattamente perché dipende dalla sensibilità del tuo bambino. Possiamo però affermare per certo che la pelle a tendenza atopica alterna fasi acute con fasi di tregua. Quest'ultime possono essere allungate grazie ai prodotti emollienti adatti specifici per bebè e bambini e ad alcune precauzione da prendere giorno dopo giorno. Per esempio fare arieggiare la casa e scoraggiare attività che fanno sudare il bambino. Inoltre sappiamo che è più probabile che la manifestazione acuta appaia quando nascono i primi dentini o quando il bambino contrae l'influenza, o nasofaringite in termini medici.

Dato che la pelle a tendenza atopica è ereditaria, lo è anche l'intensità delle fasi acute?

Assolutamente no. Non preoccuparti se tu o il tuo partner avete avuto a che fare con forte prurito. Il vostro bambino avrà la pelle a tendenza atopica con proprie caratteristiche che poranno essere più o meno forti nonostante le vostre esperienze.

La pelle a tendenza atopica lascia segni sulla pelle del bambino?

Nemmeno un po’. Anche se le eruzioni sono molte e si sviluppano in macchie aperte e poi in croste (vedi Come riconoscere la pelle a tendenza atopica?) ci sono due belle notizia: non è contagiosa e tende a diminuire con l'età.

è necessario escludere certi alimenti per evitare le fasi acute dell'eczema?

No, la pelle a tendenza atopica raramente è causata da allergie o intolleranze alimentari. Se hai qualche dubbio la cosa migliore è parlarne con il tuo medico. Qualche alimento potrebbe comunque apportare irritazione alla pelle: quando si ingerisce l'alimento, il contatto con la bocca o intorno alla bocca potrebbe scatenare il sistema immunitario e causare una fase acuta. Ma anche per questo non esitare a consultare un dermatologo o un allergologo per qualsiasi dubbio.

Il mio bambino ha i linfonodi durante le fasi acute. È normale?

Si, può succedere. Durante le fasi acute la pelle è infiammata (vedi La pelle a tendenza atopica). Il corpo deve difendersi ed è proprio questa la semplice ragione per la comparsa dei linfonodi. Pensi che le macchie siano molti infiammate? Non preoccuparti perchè è molto raro. Il miglior modo per esserne certi è cosultare il medico.

Che differenza c'è tra la pelle a tendenza atopica e l'eczema da contatto?

Hanno solo una cosa in comune: sono reazioni allergiche. Da un lato, la pelle a tendenza atopica è spesso ereditaria, può apparire fin dai primi mesi dopo la nascita e spesso tende a diminuire con l'età (1). Inoltre alterna fasi di tregua con fasi acute a cui spesso non si riesce a dare una spiegazione. Dall'altro lato l'eczema da contatto può apparire ad ogni età, spesso durante la pubertà o nella vita adulta. è semplice spiegare la sua comparsa: è una reazione della pelle quando viene a contatto con un determinato prodotto o materiale, come solventi, nickel, medicinali, gomma etc. Appena scompare, i trattamenti possono essere fermati a differenza della pelle a tendenza atopica. 

Cosa posso fare per prevenire le manifestazioni acute dell'atopia?

Anche se non possiamo comprendere del tutto la pelle a tendenza atopica, ci sono delle precauzione che possono aiutarci ad evitare le fasi acute. Prima di tutto puoi contare sui prodotti emollieti specifici per bebè e bambini che aiutano a ricostruire lo strato di olio della pelle del bambino e a riparare e proteggere la barriera cutanea. Essi riescono anche a rudirre il prurito del 95% con effetto immediato. Puoi anche adottare piccoli accorgimenti quotidiani per rendere l'ambiete adatto al tuo bambino: arieggia spesso la casa e non dimenticare di mettere i peluches in lavatrice di tanto in tanto. 

DÉCOUVREZ NOS PRODUITS

CONSIGLI